Inaugurati i nuovi posti letto di degenza del reparto di Gastroenterologia del G.O.M.

Inaugurati i nuovi posti letto di degenza del reparto di Gastroenterologia del G.O.M.

26 Marzo 2022


Sono stati inaugurati lo scorso lunedì, 21 marzo, i nuovi posti letto di degenza della U.O.C. di Gastroenterologia del Grande Ospedale Metropolitano “Bianchi Melacrino Morelli” di Reggio Calabria, diretta dal Dr. Filippo Bova.
I sei posti letto di degenza rappresentano un traguardo di notevole importanza, che si attendeva da circa vent’anni, e che si sommano ai 12 posti letto di Day Hospital multidisciplinari già attivi incrementando i servizi offerti dal reparto e quindi dal G.O.M. di Reggio Calabria.
“La pandemia ha influenzato negativamente l’attività del reparto – ha affermato il dr. Bova – anche perché per lunghi mesi siamo stati privati delle sale endoscopiche e dei locali che sono stati convertiti in sale operatorie e reparti covid dedicati, per cui abbiamo dovuto lavorare nel blocco operatorio con notevoli difficoltà. In medicina la normalità è l’eccellenza, per cui noi perseguiamo questo risultato e questo obiettivo”.
La U.O.C. di Gastroenterologia dispone di due sale endoscopiche, di cui una di radiobiologia; di una sala di Ecografia, Ecoendoscopia ed Endoscopia con videocapsula.
Molto soddisfatto anche il Direttore Sanitario Aziendale, dr. Salvatore Costarella, che ha voluto presentare alla stampa ed al pubblico il nuovo traguardo conseguito anche per rendere omaggio ad un reparto al quale sono stati chiesti sacrifici, anche di tipo logistico, durante l’emergenza pandemica.
“I posti letto di degenza in questo reparto sono per stati attivati la prima volta nella storia dell’ospedale – ha dichiarato il Direttore Sanitario Salvatore Costarella – come era previsto dal DCA n. 64/2016 autorizzativo della Regione, ma va considerato che continueremo ad operare anche sugli altri 12 posti letto di Day Hospital multidisciplinari che sono presenti all’interno dell’Azienda. Stiamo aprendo il reparto in un momento di grandissima difficoltà per il nostro Ospedale che è legata proprio al COVID-19, questo proprio per sottolineare il fatto che la nostra Azienda intende dare risposte ai cittadini. Abbiamo potuto aprire questa nuova realtà perché ultimamente sono stati assunti 28 infermieri e altri 20 sono in corso di assunzione”.

 

Staff
Direzione Generale